Categorie
Arte e natura

Il legame tra acqua e arte

Il nostro viaggio, che scorre come un corso d’acque tra le pieghe del tempo, inizia nell’epoca del post-Impressionismo, grazie alla quale l’acqua si è rivelata nella sua vera assenza, soprattutto grazie al nuovo trattamento del colore.

Notte stellata sul Rodano – Van Gogh

Fu Vincent Van Gogh nella sua “Notte stellata sul Rodano” a rendere il fiume protagonista della scena, trasformandolo in un “secondo” cielo e investendolo del bagliore delle stelle. Ma con Van Gogh l’acqua diventò anche espressione del suo turbamento e della sua mente inconciliabile con il mondo che la circonda; un po’ come il cielo e il fiume della sua “Notte stellata” che possono sfiorarsi, ma non possono coesistere nel medesimo spazio. 

Sulla spiaggia – Picasso

Ed ecco che il nostro sguardo si immerge nel ‘900, il secolo delle grandi avanguardie, in cui Pablo Picasso, capostipite del Cubismo, nel “manifesto artistico” della nuova corrente, “Les Demoiselles D’Avignon” scelse di mettere a contrasto il rosa carne delle figure femminile con l’azzurro del fondo; tale colore, che evoca nella mente dell’osservatore la fluidità dell’acqua, ha la capacità di integrare gli elementi in primo piano con lo sfondo, in una armonia irregolare.  

Les Demoiselles D’Avignon – Picasso

Attraversando le correnti violente della I guerra Mondiale, giungiamo al Surrealismo. Le finalità del nuovo movimento furono espresse da Renè Magritte, che dichiarò: «Essere surrealista significa bandire dalla mente il “già visto” e ricercare il “non visto”». Per fare questo, l’artista spesso fece ricorso alle cosiddette “inversioni rivelatrici”, come nella “Sirena Invertita”, in cui l’elemento acquatico introduce, non più la dolce e sensuale Venere botticelliana, ma una figura ibrida con corpo di donna e testa di pesce. 

È stato Talete più di 2000 anni fa a parlare dell’acqua come l’elemento primordiale della vita e siamo certi che, nel fluire senza sosta dell’arte in cui «tutto scorre» senza sosta, essa continuerà ad essere “fonte” di ispirazione degli artisti e dei pittori del futuro. 

L’acqua è la sostanza da cui traggono origine tutte le cose.


Talete

Se hai trovato la lettura piacevole lascia un like e facci sapere cosa ne pensi, la tua opinione è importante per noi 💙

Non dimenticare di condividere l’articolo!

A cura di Giuliana Dimartino

2 risposte su “Il legame tra acqua e arte”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...